Finalità e scopi

L’Associazione, attraverso i metodi del libero associazionismo, ha il compito fondamentale di promuovere e gestire attività sportive dilettantistiche e motorio sportive compresa l’attività didattica per l’avvio, l’aggiornamento ed il perfezionamento dell’attività sportiva. Può altresì svolgere attività culturali, ambientali, ricreative, turistiche, assistenziali, di prevenzione sanitaria. Si propone, inoltre, come centro permanente di vita associativa, di favorire la partecipazione dei propri soci alla vita della comunità per la realizzazione di interessi a valenza collettiva.

A tal fine l’Associazione potrà:

  1. attivare rapporti e sottoscrivere convenzioni con Enti pubblici per gestire impianti sportivi, culturali e ricreativi con annesse aree di verde pubblico attrezzato, nonché collaborare per lo svolgimento di progetti, manifestazioni e iniziative culturali, sportive, ricreative ed assistenziali;
  2. allestire e gestire bar, mense e punti di ristoro, collegati alla propria sede e/o ai propri impianti anche in occasione di manifestazioni;
  3. esercitare, in via meramente marginale ed occasionale, senza scopi di lucro, attività di natura commerciale per autofinanziamento, osservando le normative amministrative e fiscali vigenti.

L’Associazione diffonde gli ideali associativi e la conoscenza delle attività svolte nelle forme più idonee in relazione alle proprie potenzialità ed ai destinatari dell’informazione, eventualmente anche attraverso notiziari periodici ed attività editoriali.

L’Associazione non ha fini politico-partitici, religiosi o razziali.

Infine l’associazione ha tra le sue finalità specifiche:

  • divulgazione e promozione delle pratiche di benessere fisico e psicologico, e del bene-stare con sé stessi e con gli altri;
  • educazione alla socialità, alla creatività, all’interculturalità, al coraggio, all’essere uomini e donne.
  • insegnamento, diffusione, promozione, sviluppo della pratica sportiva, in particolare delle arti circensi, e delle arti performative ad esse correlate come il teatro, la danza e la musica, anche tramite l’organizzazione di percorsi di formazione tecnica, artistica e pedagogica;
  • utilizzo delle tecniche artistiche e motorie per l’integrazione di categorie svantaggiate e come strumento di superamento di difficoltà fisiche e psicologiche, nonché di miglioramento delle relazioni umane e sociali;
  • organizzazione di eventi, spettacoli, seminari, corsi, workshop, riunioni, raduni, concerti, incontri, festival e quanto si ritenga necessario per la diffusione, lo studio, il perfezionamento delle discipline sopra citate e per far vivere la proposta associativa anche ai non associati, operando per, dentro e con il territorio.