Creativity Summer Festival

Che cos’è

Incontro e festa all’insegna della creatività, in cui si mischiano arti di ogni genere.

Musica, circo, recitazione, performance di luci colori ed energie, installazioni interattive dove il protagonista è il pubblico, pittura, scultura, fotografia, ma anche degustazione, soluzioni tecnologiche, e poi natura, paesaggi, fiori… perché la creatività è ovunque, nelle mani di un artista, negli occhi di un innamorato che fissa l’orizzonte e immagina storie, nella genialità di chi, giorno dopo giorno, ricerca soluzioni per la propria azienda, sia questa produttrice di alimenti o di tecnologie per nuove forme di energia. È nel gioco del bambino, così come in quello dell’adulto che non si vergogna, nel suo intimo, di non essere cresciuto.

Dove

L’energia creativa del festival è un’occasione per mettere in relazione realtà del territorio fra loro, così come con gli artisti invitati. La creatività può sbocciare in qualsiasi posto, contribuendo a renderlo un luogo di interesse, evidenziando il lavoro di chi lo vive quotidianamente, di chi prova a ridargli valore o semplicemente a sognarci un futuro.

Il festival ricerca iniziative che ne condividano i valori, da spalleggiare e valorizzare, o addirittura da lanciare, portando le persone a viverle nei giorni del festival, ed a cercare con esse connessioni.

Evento green

L’evento è costruito con molta attenzione per l’ambiente, sia dal punto di vista ecologico sia da quello socio-economico:

pietanze a km0, fornite dai produttori del territorio;

servite in piatti e bicchieri riutilizzabili o in contenitori compostabili, come quelli di mater-bi;

strutture costruite con materiale di recupero, e utilizzate anche dopo il festival, senza generare sprechi.

Per chi verrà da lontano e vorrà prendersela comoda ci sarà la possibilità di campeggiare nei pressi del Festival, prima e dopo gli eventi principali;

Saranno incentivate al massimo l’utilizzo della bicicletta e dei mezzi pubblici per raggiungere i luoghi del festival.

Durante il festival saranno presentate tante altre eco-soluzioni per la vita quotidiana e per i grandi eventi.

Chi organizza

L’iniziativa è nata da alcuni volontari dell’Associazione di promozione sociale Redivita, che gestiva a Rimini il centro creativo chiamato La Casa sull’Albero. Ora il festival è portato avanti, aumentando la qualità delle competenze, anche dall’associazione Scuola Circo Redivita, più altre realtà che nelle scorse edizioni si sono lasciate coinvolgere nel progetto.

Organizzazione: Daniele Di Fronzo

Direzione Artistica: Clio Abbate

Direzione tecnica: Andrea Bondi

Modalità

Le modalità variano di volta in volta, e vengono decise insieme alle altre realtà che aderiscono all’iniziativa, facendo rete e progettando insieme lo svolgimento del festival.

Nelle ultime edizioni i giorni del festival sono stati strutturati con corsi e workshop durante mattina e pomeriggio, a volte anche dai giorni prima.

Tali corsi sono stati gestiti dagli artisti coinvolti, che hanno accolto i visitatori e condiviso con loro parte del proprio sapere e del proprio percorso, oltre che la comune passione.

Possono essere svolti anche in altri luoghi, non solo in quelli del festival.

Nel tardo pomeriggio le location si sono animate di spettacoli, le installazioni hanno preso vita, tutto si è acceso di colori, musiche e festa. Sono stati utilizzati più palchi, naturali e non, che hanno garantito l’alternarsi di spettacoli differenti. Contemporaneamente si potevano visitare mostre ed esposizioni, ognuna delle quali è stata pensata in sinergia con l’ambiente, per valorizzare il lavoro degli artisti e dei loro ospiti.

Parallelamente al festival è stato lanciato un progetto di solidarietà, che ha portato ulteriore vigore artistico, risonanza e vitalità.

Abbiamo ospitato gruppi di ragazzi provenienti da diverse parti del mondo, a partire da due settimane prima del festival.

I ragazzi sono arrivati da scuole sociali di circo ed altre arti performative.

A loro si sono uniti alcuni giovani italiani e riminesi.

Insieme hanno avuto l’opportunità di lavorare per la realizzazione di uno spettacolo la cui prima è stata al Festival della Creatività. In questi giorni sono stati protagonisti di uno scambio culturale e di competenze, attraverso la convivenza ma anche con workshop, seminari, ed altre esperienze formative.

Sia i workshop che lo spettacolo sono stati portati anche al di fuori delle location del festival.

Obiettivi e ricaduta sul territorio

Il Festival mette a contatto artisti provenienti da storie completamente diverse, sia per motivi culturali, dovuti alla provenienza da più parti del mondo, sia per la varietà di categorie che raccoglie.

Questo dà la possibilità a tutti di crescere sia dal punto di vista artistico/professionale, sia dal punto di vista tecnico, che dal punto di vista umano.

I giorni del festival sono innanzitutto giorni di completa condivisione, senza barriere fra pubblico, artisti, espositori, organizzatori.

Vengono coinvolte quante più realtà del territorio possibili, per consentire ad ognuna di esse di mettersi in rete con le altre e di avere un confronto con gli artisti invitati a partecipare.

Questo genera interazioni positive e durature nel tempo, con forte now-how di competenze.

L’internazionalità è vissuta anche attraverso il “ritorno a casa” di alcuni artisti italiani che vivono all’estero, che portano quindi lo scambio culturale già nel proprio bagaglio di esperienza.

Il target è molto vario: le attività proposte fanno vivere l’esperienza artistica, artigianale, tecnologica, multiculturale, ai bambini ed ai giovani, avvicinandoli ed appassionandoli; spettacoli ed installazioni interattive fungono da vera e propria fiera creativa, per la novità e freschezza che portano, e stimolano appassionati ed artisti.

Vengono messi in connessione il mondo della tradizione artigianale e degli antichi mestieri con il mondo creativo delle installazioni e quello delle nuove tecnologie, dando vita a scambi di competenze che generano collaborazioni ma anche la nascita di ulteriori nuove idee.

Il festival funge da vera e propria “palestra” sperimentale, dalla quale nascono ulteriori eventi ma anche luoghi creativi e spazi di coworking.

Invita al coraggio, all’amicizia, alla collaborazione.

https://www.facebook.com/creativitysummerfestival/

CLICCANDO QUI trovi gli ARTISTI 2017 già confermati!

tumblr_oavbins8eb1qdxyjao1_1280